MISE Foreign visitors
Campus Formativo Newsletter Promozionale Sala Stampa Export Club
Romania
Panorama Internazionale

24 OTTOBRE 2017

08:04 - Romania

L’ASSOCIAZIONE ASTALDI SPA – IHI INFRASTRUTURE SYSTEMS CO
HA VINTO IL PROGETTO DI COSTRUZIONE DEL PONTE SOSPESO SOPRA IL DANUBIO A BRAILA

(ICE) - ROMA, 24 OTT - La Compagnia Nazionale di Gestione dell’Infrastruttura Stradale (CNAIR) ha reso noto il vincitore della gara di progettazione ed esecuzione del Ponte di Braila che, al completamento dei lavori, sarà tra i primi cinque in Europa per apertura centrale (1.120 metri). L’Associazione che ha vinto è composta da Astaldi SpA (Italia) – IHI Infrastructure Systems Co. Ltd. (Giappone). Italiani e giapponesi hanno battuto la concorrenza dell’Associazione China Communication Construction Company Ltd (Cina) – China Road and Bridge Corporation (Cina) – Eptisa Servicios de Ingegneria SL (Spagna) – Euro Construct Trading ’98 SRL (Romania) – CCCC Seconjd Harbour Engineering Co Ltd (Cina) – CCCC Highway Consults Co Ltd (Cina). Gli aggiudicatari dovranno progettare e costruire, in base al contratto, due viadotti lunghi 110 metri, una strada principale di 19,095 chilometri ed una strada di collegamento con DN22 (Smardan – Macin) lunga 4,328 chilometri. La durata del contratto, che sarà firmato dopo la scadenza del periodo legale di presentazione delle contestazioni, è di 48 mesi di cui 12 di progettazione e 36 di esecuzione. Il periodo di garanzia dei lavori sarà di 120 giorni. Il ponte sospeso avrà una lunghezza totale di 1,97 chilometri, un’apertura centrale di 1,12 chilometri e due aperture laterali di 489 e 364 metri. La sagoma del ponte sulla verticale sarà di 38 , dal livello massimo di colmo, per rispettare i criteri di navigazione sul Danubio. La larghezza totale del ponte sospeso di Braila sarà di 31,7 metri. Il ponte sarà posizionato tra il km 4+596,10 ed il km 6+570,52, sulla strada principale Braia – Jijila e al chilometro 165 + 800 sul fiume Danubio. Il progetto è compreso nel Master Plan Generale di Trasporto della Romania e fa parte della categoria tipo ITI (Investimenti Territoriali Integrati), finanziabili dal POIM 2014 – 2020, Asse Prioritario 2 “Sviluppo di un sistema di trasporto multimodale, di qualità, duraturo ed efficiente”. (ICE BUCAREST)

Dove siamo