Restituita stringa vuota

Panorama Internazionale

07 DICEMBRE 2017

13:23 - Polonia

POLONIA: RISULTATI RECORD PER L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA

(ICE) - ROMA, 07 DIC -

L'industria automobilistica in Polonia ha registrato degli ottimi risultati.

Secondo gli analisti già i primi sei mesi dell’anno hanno fatto rilevare un aumento di vendite, esportazioni e occupazione.

Le previsioni per l’intero 2017 riportano un valore delle esportazioni superiore ai 26 miliardi di euro. 

Veicoli, rimorchi, semirimorchi, parti ed accessori sono aumentati nella prima metà del 2017 di oltre il 40% rispetto allo stesso periodo del 2016 e il valore dei prodotti venduti è stato di 77,44 miliardi di PLN (circa 18 miliardi di Euro) con un incremento delle vendite del 7,5%. 

Nel primo semestre 2017 la quota principale della produzione è stata destinata ai paesi dell’Unione Europea tra cui: Germania (37,97%), Repubblica Ceca (8,78%) e Italia (6,7%). Al di fuori dell'UE è andato circa il 14% della produzione automobilistica. 

I migliori risultati sono stati registrati dai produttori di parti e accessori per auto (oltre il 57%) seguiti dai produttori di veicoli (39%). Risultati più modesti invece per i produttori di rimorchi e semirimorchi (3%). 

In Polonia sono prodotte l’ultimo modello di Opel Astra (Astra K prodotta in Polonia-fabbrica di Gliwice e Regno Unito) e la Fiat 500 (prodotta nella fabbrica di Tychy) che hanno avuto un notevole successo e raccolto molti ordini. 

L'aumento della produzione è associato a nuovi investimenti e all'espansione degli impianti esistenti con un conseguente aumento dell’occupazione.  

Nell'elenco degli investitori che si occupano di componenti auto sono tra gli altri: Adient in Slesia, Borges in Złotoryja, Carcoustic in Kobierzyce, Cancelli a Legnica, Hutchinson a Zawada, Ideale a Zielona Góra, Valeo in Skawina o Yagi a Żyrardów. 

Nuovi luoghi dove si inizia a registrare una concentrazione di imprese operanti nel settore automotive sono Opole e Kujawsko-pomorskie.

 

(ICE VARSAVIA)