Restituita stringa vuota

Panorama Internazionale

15 DICEMBRE 2017

09:31 - Romania

IDE ROMANIA: +17,7% NEI PRIMI DIECI MESI DEL 2017

(ICE) - ROMA, 15 DIC - Secondo i dati pubblicati dalla Banca Nazionale della Romania (BNR), gli investimenti diretti dei non residenti in Romania (IDE) hanno registrato nel periodo gennaio – ottobre del 2017 un valore di 4,09 miliardi di euro, in aumento del 17,7% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno. Il capitale azionario (equity capital), inclusi gli utili reinvestiti hanno registrato un valore complessivo di 3,44 miliardi di euro ed i crediti intra-gruppo hanno avuto un valore netto di 659 milioni di euro. Il conto corrente della bilancia dei pagamenti della Romania nel periodo gennaio – ottobre 2017 ha registrato un deficit di 5,3 miliardi di euro, rispetto al deficit di 2,83 miliardi di euro del corrispondente periodo del 2016. Il debito estero a lungo termine al 31 ottobre 2017 ha raggiunto un valore di 69,55 miliardi di euro (-1% rispetto al 31 dicembre 2016) e rappresenta il 73,8% del debito estero totale. Il debito estero a breve termine ha raggiunto i 24,74 miliardi di euro, in aumento del 6,3% rispetto al 31 dicembre 2016. Secondo i dati pubblicati dal Registro romeno del Commercio (ONRC), il numero di società a capitale estero di nuova costituzione è aumentato del 10,7% nei primi dieci mesi di quest'anno, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, a 4,895 unità con un capitale versato di circa o per un totale di oltre 35,9 milioni di dollari, in aumento del 8,9% rispetto a gennaio-ottobre 2016. La Romania ha registrato nel 2016 il minor numero degli ultimi 18 anni di nuove società a partecipazione estera. L'anno scorso sono state create 5.348 imprese, rispetto alle 5.831 unità del 2015. Il maggiore numero di imprese a partecipazione estera registrate (15 mila) si è avuto nel 2007, mentre risale al 1995 il numero più baso 3.400 imprese. (ICE BUCAREST)