Restituita stringa vuota

Affari in corso

21 DICEMBRE 2017

22:00 - Argentina

JUJUY CELEBRA LA PRODUZIONE DELLA PRIMA BATTERIA AL LITIO GRAZIE ALLA
PARTNERSHIP CON IL GRUPPO SERI D'ITALIA

(ICE) - ROMA, 21 DIC -

 
E 'stato firmato presso la Casa de Jujuy a Buenos Aires, con la presenza del Governatore Gerardo Morales e il Ministro delle Attività Produttive, Juan Carlos Robles Abud, il contratto Conformazione finale della partnership tra JEMSE e Seri Gruppo d'Italia, della prima e più grande fabbrica di batterie agli ioni di litio in Sud America, chiamata Jujuy Lithium.

L'incontro ha contato, inoltre, con la presenza del presidente del gruppo italiano SERI, Federico Vitali; il presidente di JEMSE, José María Palomares; il direttore generale degli investimenti dell'Agenzia per gli investimenti argentina, Pablo Tarantini; il presidente dell'Istituto del litio di Jujuy, Héctor Rafael Simóne; rappresentanti dell'ambasciata italiana e dell'Istituto Italiano per il Commercio Estero, e funzionari argentini nazionali e provinciali.

"La firma del certificato di costituzione della società Jujuy Litio è stata effettuata. Dal momento che entriamo in questa nuova gestione questo era un progetto, e ora ci si rende conto questa impresa pubblico-privato tra il gruppo JEMSE e SERI italiana ha una notevole esperienza nelle batterie in tutto il mondo, vantaggio fondamentale nella formazione di questa alleanza ", ha detto Juan Carlos Abud Robles, Ministro della produzione.

L'investimento per la costruzione degli impianti sarà affidato a Jujuy Litio SA come progetto pubblico-privato. La società collaborerà con il Lithium Institute per incorporare la tecnologia e garantire il corretto trasferimento, sviluppo e indagine dell'intero processo al litio.

I processi che saranno eseguiti in terra jujeño saranno l'assemblaggio di batterie, celle al litio e fabbrica di materiale attivo. Il litio viene estratto dai jules sallars, secondo le regole dell'estrazione sostenibile, evitando la contaminazione con l'area, senza essere invasivo o distruttivo.

"Senza dubbio, la matrice energetica del futuro è il litio e le energie rinnovabili. C'è un grande cambiamento nell'energia, nei trasporti e nelle comunicazioni, il modello basato sugli idrocarburi cade e i progressi verso le energie rinnovabili. Questo passo simboleggia un salto qualitativo nella produttività della provincia ", ha osservato il governatore Morales.

"Ciò significa la realizzazione di un grande sogno, scommettendo sull'evoluzione del litio, il futuro tecnologico e la produzione di energia e il suo accumulo responsabile. Oggi la provincia ha una produzione di 17 mila tonnellate all'anno che equivale al 10% del litio chimico nel mondo. Tra 5 anni avremo 100mila tonnellate all'anno. Ciò indubbiamente dà un grande impulso economico, generando manodopera qualificata ", ha affermato Palomares.

All'avvio, l'investimento è di 60 milioni di dollari (un anno e otto mesi) e l'occupazione diretta sarà di 60 posizioni e più di 250 indiretta, solo nel primo modulo; questo importo sarà moltiplicato per 3 o 4 circa ogni modulo, accompagnato dall'arrivo di nuovi investitori che saranno attratti dalla capacità del mercato.

Il progetto ha tre fasi: l'assemblaggio di materiali per conoscere il mercato, seguito da celle di litio e infine materiali attivi. Nel primo, l'industrializzazione del litio è il carbonato di litio, quindi la miscela con materiali attivi in cui il litio costituisce solo il 4% e quindi si forma la materia. Il secondo stadio è la costruzione di celle al litio, per assemblare la batteria. Questo ha un sistema di controllo del computer, che controlla l'operazione e riscalda e stabilizza la batteria.

La composizione stock è il 60% dello stato provinciale e il 40% del gruppo Seri, consentendo il valore aggiunto e il litio non lascia come minerale ma come prodotto tecnologico. In tempi di energia sostenibile, l'attenzione si concentra sul grande deposito di energia rinnovabile, grandi batterie e impianti solari.

"Jujuy concentrerà tutte le fasi della produzione per raggiungere le batterie al litio. Sarà l'unica pianta in America Latina integrata. L'accumulo di litio è il prossimo passo nell'energia solare ", ha dichiarato Juan Carlos Abud Robles.

La domanda mondiale di litio è di 200 mila tonnellate e cresce del 20% all'anno. Con l'apertura di questo nuovo stabilimento, Jujuy ha l'opportunità di rispondere alla crescente domanda globale di minerale.
(ICE BUENOS AIRES)