Restituita stringa vuota

Affari in corso

27 DICEMBRE 2017

18:10 - Argentina

PRIVATI VALUTANO I PREZZI REALI DEI PROGETTI CHE LO STATO PAGHERÀ PER LA RONDA 2
DI RENOVAR

(ICE) - ROMA, 27 DIC -

I prezzi reali dei progetti di biomassa che lo Stato pagherà per la Ronda 2 di RenovAR

Il governo nazionale ha fissato benefici economici per progetti inferiori a 15 MW, come misura di incentivo per questa tecnologia. In virtù di ciò, con l'eccezione di un impianto, tutti quelli premiati riceveranno un pagamento extra nei loro contratti. Per il settore privato, questo è un segnale che il prezzo massimo per il Round 3 deve essere corretto e porterà proposte al Ministero dell'Energia e delle Miniere.

Durante il secondo round del programma RenovAr, 17 progetti di biomassa, per 173,2 MW, hanno gareggiato per un posto su una quota di 100 MW che è stato offerto dal Ministero dell'Energia e delle Miniere della Nazione.

 

Di conseguenza, sono state aggiudicate 14 piante. Insieme, rappresentano 117,2 MW e, secondo il portafoglio gestito da Juan José Aranguren, il prezzo medio offerto è di 106,73 dollari per MWh.

 

Tuttavia, Pablo Caviedes, uno specialista che fa parte del "Tavolo di lavoro della biomassa" - uno spazio che promuove lo sviluppo della tecnologia, di cui fanno parte il settore privato e i funzionari governativi - calcola che il prezzo reale del i progetti premiati sono 119, 53 dollari per MWh.

 

Ciò è dovuto al fatto che, per gli impianti con biomassa da 0,5 MW a 15 MW, il Ministero ha concesso un aumento massimo del prezzo aggiudicato di 40 dollari per MWh; con la seguente equazione: 40 * (15 - potenza giudicata, risultato che dovrebbe essere diviso per 14,5).

 

Questo vantaggio, insieme ad altri come la possibilità di abbandonare le operazioni delle centrali bioenergetiche dopo 10 anni di funzionamento, o la possibilità che possano lasciare momentaneamente le operazioni a causa della mancanza di biomassa, sono incentivi che il Ministero dell'Energia concede al settore privato

 

Tuttavia, secondo gli sviluppatori del progetto, è essenziale che il governo aumenti il ​​prezzo massimo di 110 dollari per MWh per la prossima gara del terzo round, annunciata dallo stesso Aranguren per il prossimo anno.

 

Caviedes e altri specialisti nel settore delle biomasse, in una lettera inviata al Ministero dell'Energia, hanno dichiarato che in Argentina quattro volte più della potenza assegnata nel secondo round potrebbero essere sviluppati a breve termine - circa 500 MW. Ma hanno specificato che ciò dipenderà dal prezzo più alto fissato dal portafoglio

 

 

(ICE BUENOS AIRES)