Restituita stringa vuota

Affari in corso

28 DICEMBRE 2017

22:00 - Argentina

ENERGIA E MINIERE, TRA I TRE SETTORI PIÙ ATTIVI DEL 2017 IN ARGENTINA

(ICE) - ROMA, 28 DIC -

In un anno segnato dalle elezioni legislative che, naturalmente, hanno avuto un impatto sulle decisioni aziendali, i settori dell'energia, minerario, delle telecomunicazioni e della produzione industriale sono stati quelli che hanno mostrato il maggiore dinamismo.
Non solo per il numero di operazioni di compravendita che hanno avuto luogo intorno alle aziende in queste aree, ma anche per gli impegni di investimento messi in campo dalle aziende che partecipano a queste attività.

Quest'anno si chiuderà con 70 fusioni e acquisizioni (M & A) nel nostro paese per US $ s31.400 milioni, mentre il 2016 è stato di oltre 42 offerte per un totale di US $ s3.100 milioni. Ciò significa una crescita del 66% nel numero di transazioni e dieci volte più denaro in gioco.

Nel mese di marzo, in quella che è stata l'operazione più importante del primo trimestre, Desa gruppo nazionale ha comprato la società Edelap suo principale azionista, Alexander McFarlane. Gli acquirenti forniscono già il servizio elettrico nella provincia di Salta e parte dell'interno di Buenos Aires. Insieme a Edelap, hanno anche acquisito Edea, il distributore con sede a Mar del Plata, che fornisce assistenza in 17 sedi nella provincia di Buenos Aires. Desa, è una società d'investimento argentina con una gestione locale guidata dall'imprenditore Rogelio Pagano. La transazione è stata chiusa a US $ 250 milioni.

A quei tempi c'era anche movimento nel campo chimico. La brasiliana Unipar Carbocloro ha acquisito tutte le azioni di Solvay Indupa in circolazione nella Borsa di Buenos Aires. Il 97,2% di questi erano nelle mani del Fondo di garanzia di sostenibilità (FGS) dell'Amministrazione nazionale della sicurezza sociale (Anses). L'operazione ha chiuso a $ 69,21 milioni. Sempre a marzo, Pampa Energia, di proprietà di imprenditore Marcelo Mindlin, ha venduto il 50% del capitale della controllata di energia eolica Greenwind a gerenciadora US fondo di investimento Castlelake o $ s11,2 milioni.

Durante quel primo trimestre, sono state effettuate operazioni di fusione e acquisizione per US $ 758,3 milioni. Delle 18 transazioni in questione, tredici sono state sistemate da acquirenti argentini. In termini di numero di operazioni, il primo trimestre ha mostrato un miglioramento rispetto allo stesso periodo del 2016, in cui sono state effettuate quindici operazioni. In quel periodo l'anno scorso, le operazioni hanno raggiunto i $ s432,6 milioni, il 43% in meno rispetto raggiunto questo anno, secondo un rapporto della società di consulenza Orlando Ferreres & Asociados J.

Nel secondo trimestre del 2017 sono state completate 19 fusioni per 12.996 milioni di USD. Di quel totale, tredici sono stati specificati dagli acquirenti di origine locale. In termini di quantità, il secondo trimestre del 2017 mostra un miglioramento rispetto allo stesso periodo del 2016, in cui sono state effettuate tredici transazioni. In quel periodo, le operazioni avevano raggiunto un valore di US $ 1,663 milioni.

Per grandezza, l'operazione che ha attirato tutta l'attenzione è stata finalizzata lo scorso giugno. La fusione tra l'operatore di telecomunicazioni Telecom e il canale via cavo Cablevisión creerà un gigante con una valutazione di US $ 11,3 miliardi. La scorsa settimana, l'operazione è stata approvata dall'Agenzia nazionale delle comunicazioni (Enacom) e un ultimo semaforo verde è ancora atteso dalle autorità della concorrenza, che si stima arrivi a marzo.

A quei tempi, l'attività mineraria aveva anche una transazione risonante. Canada Barrick Gold ha completato la cessione di una quota del 50% nella miniera Veladero a San Juan, il cinese Shandong Gold Mining per US $ S960 milioni.
(ICE BUENOS AIRES)