Restituita stringa vuota

Affari in corso

05 GENNAIO 2018

20:00 - Argentina

LA PROVINCIA DI MENDOZA OPERA CON LE RINNOVABILI ATTRAVERSO EMESA, IMPRESA
STATALE, COME VEICOLO DI SVILUPPO

(ICE) - ROMA, 05 GEN -

La Provincia di cui ha elaborato una strategia basata sulla sua società statale EMESA, per articolare tra lo sviluppo e la successiva costruzione di progetti allettanti investimenti privati. Di conseguenza, Mendoza ha già l'impegno di costruire 304 MW con il mercato all'ingrosso elettrico in progetti di energia pulita e sta già pianificando nuove iniziative.


Attraverso il piano di offerta per lo sviluppo delle energie rinnovabili in Argentina, RENEW programma -in versioni Round 1, Round 1,5 Round 2 e Fase 2, la Provincia di Mendoza ha finito per l'assegnazione di un totale di 18 progetti di energia pulita .

È vero che non è iniziato con il piede giusto, poiché nel Round 1 ha assegnato solo 4 mini impianti idroelettrici per 4 MW. Ma già nel tender repechaje, Ronda 1.5, potrebbe vendicarsi offrendo prezzi più competitivi - una media di 53,94 dollari per MWh - e aggiudicato 7 progetti, un vento e 6 solari.

Già nel secondo round ha assegnato un parco solare aggiuntivo e 5 piccoli progetti idroelettrici e poi, nella fase 2, ha assegnato un nuovo parco solare.

Di conseguenza, la Provincia ha assegnato un totale di 9 mini-impianti idroelettrici per 22,9 MW, inclusi quelli di "Las Tunas" da 10 MW e "Lunlunta" di 6,34 MW; 8 parchi solari per 230,6 MW - il più importante di questi è 'Verano Capital Solar 1', di 99,9 MW-; e un parco eolico: 'El Sosneado', 50 MW.

In dialogo con Energia Estrategica, Emilio Guiñazú, Sottosegretario dell'Energia e delle Miniere Mendoza e Presidente della firma del governo provinciale, EMESA, che grazie a questa società potrebbe generare una strategia per lo sviluppo di progetti di energia rinnovabile.

Spiega: "In generale stiamo accompagnando tutti gli imprenditori che vengono, cercando di rimuovere le difficoltà. Questo è il ruolo di EMESA, nel momento in cui Mendoza non aveva progetti, agito da catalizzatore per la politica statale della Provincia (per stabilire tecnologia e aumentare i contenuti nazionali) ".

Secondo il funzionario, la società è stata coinvolta nel 70% delle offerte presentate nel RenovAr 2, sviluppando tutti i progetti mini-idroelettrici e 9 delle 14 iniziative solari offerte.

"Ha anche collaborato allo sviluppo dell'espansione del progetto eolico e in altri casi all'ottenimento di varie procedure amministrative", sottolinea.

Va notato che l'EMESA lavora come sviluppatori di progetti, che sono poi lasciati al settore privato, che è responsabile per l'erogazione degli investimenti per ulteriori sviluppi.

"L'EMESA continuerà a svolgere il ruolo di facilitatore per gli sviluppatori privati e collaborerà con le aziende che hanno deciso di installare i propri impianti nella Provincia. Questo è considerato uno dei più grandi successi ", dice Guiñazú.

Alla domanda circa le prospettive della società dice che si concentrerà su un ulteriore approfondimento di energia solare ed eolica, ma soprattutto lo sviluppo delle piccole centrali idroelettriche ", perché la sua complessità, spesso supera la capacità di sviluppo delle imprenditoriale privato, poiché si tratta di risorse in concessione in ciò che deve anche coordinare il lavoro di molti organismi statali separati da processi ambientali più complessi ".

"Anche per lo sviluppo di questo" Know How "il nostro team è stato invitato a presentare la propria esperienza in un importante incontro del settore in Colombia", sottolinea il funzionario.
(ICE BUENOS AIRES)