Restituita stringa vuota

Panorama Internazionale

09 AGOSTO 2018

12:36 - Romania

APERTA LA SESSIONE DI CONSEGNA DELLE RICHIESTE DI FINANZIAMENTO PER INVESTIMENTI
NELLA TRASFORMAZIONE / MARKETING DEI PRODOTTI AGRICOLI

(ICE) - ROMA, 09 AGO -

I trasformatori di prodotti agricoli hanno a disposizione oltre 203 milioni di euro attraverso il PNSR 2020 per la costituzione o per l’ammodernamento delle aziende di trasformazione dei prodotti agricoli, il sostegno per ciascun progetto variando tra 1 e 2,5 milioni di euro.
È stata aperta la sessione di consegna delle richieste di finanziamento attraverso la Sottomisura 4.2 “Sostegno per gli investimenti nella trasformazione / marketing dei prodotti agricoli” che sarà attiva fino al 31 gennaio 2019. Per lo sviluppo e l’ammodernamento delle capacita di trasformazione e di commercializzazione sono stanziati 81,2 milioni di euro e 121,8 milioni per la creazione di nuove unità di trasformazione.  

Obbiettivi della sottomisura:
- costituzione e/o modernizzazione delle unità di lavorazione e commercializzazione;
- introduzione di nuove tecnologie per lo sviluppo di nuovi prodotti e processi;
- applicazione delle misure di protezione dell’ambiente, compresa la riduzione del consumo di energie e delle emissioni GES;
- promozione degli investimenti per la produzione e utilizzo dell’energia da fonti rinnovabili;
- crescita del numero di posti di lavoro.
Beneficiari eleggibili:
- imprese, definite secondo la legge vigente;
- cooperative, gruppi di produttori costituiti in base alla legge nazionale vigente.    

La soglia mensile di qualità dalla quale parte la consegna dei progetti è di 40 punti nel primo mese (periodo 3-31 agosto 2018) e cala gradualmente fino al minimo di 15 punti (periodo 1-31 gennaio 2019). 

La consegna delle richieste di finanziamento viene effettuata sul sito internet di AFIR (www.afir.info). La sessione potrebbe essere interrotta prima della scadenza se il valore totale dei progetti tocca il 200 % del valore stanziato per la sessione, ad eccezione dei primi cinque giorni calendaristici delle tappe di consegna, quando non viene applicata la condizione e la sessione rimane aperta anche se la soglia del 200 % è stata toccata. 

Le PMI e le forme associative possono ottenere finanziamento per 50 % delle spese eleggibili, mentre le altre imprese solo per 40 % del totale spese eleggibili. Il sostegno non può superare 1 milione di euro per progetto per le PMI, 1,5 milioni di euro per progetto per altre imprese e 2,5 milioni di euro per progetto per le forme associative (cooperative o gruppi di produttori).  Nel caso degli investimenti in una catena alimentare integrata (indipendentemente della tipologia di azienda) il finanziamento può arrivare a 2,5 milioni di euro per progetto.

La documentazione e disponibile sul sito AFIR, nella sezione “Investitii PNDR” sulla pagina dedicata alla sottomisura 4.2.

(ICE BUCAREST)