Restituita stringa vuota

Affari in corso

14 SETTEMBRE 2018

16:11 - Argentina

GRANDE CRESCITA DELLA PRODUZIONE DI ETANOLO DI MAIS IN ARGENTINA

(ICE) - ROMA, 14 SET -

Questa settimana, l'industria del mais etanolo ha ratificato il suo impegno ad aumentare la capacità installata del 25% l'anno prossimo. Gli 80 milioni di dollari che gli investimenti richiederanno potrebbero raggiungere 1.000 milioni se ci fosse più posto nella matrice energetica del paese. Lo ha affermato Patrik Adam - direttore esecutivo della Corn Bioethanol Chamber - durante il TECO Etanol Fuel Workshop, tenutosi martedì scorso a Rio Cuarto.

Per l'ottavo anno consecutivo, la società Novozymes, leader mondiale dei prodotti biologici e leader nella fornitura di soluzioni tecnologiche e di enzima microbica  ha riunito i principali esponenti nella filiera agroalimentare di bioetanolo al fine di analizzare le tendenze e il futuro di questa attività.
Patrik Adam, della Associaone di categoria del Bioetanolo di mais ha sottolineato che la produzione di etanolo ha raggiunto il limite della capacità installata ed è necessario definire quale sarà la politica in materia di biocarburanti in futuro. Per l'esecutivo, è il momento di riunire tutti gli attori della catena: costruttori di automobili, cartolerie, distributori di carburanti e Governo e ognuno di loro dovrà presentare le proprie idee e stabilire obiettivi futuri. "È tempo di prendere le definizioni", ha detto.

Tomás Uriberti - per conto di FCA Fiat Chrysler Automobiles - ha parlato dell'esperienza brasiliana nell'uso del bioetanolo dal punto di vista dell'industria automobilistica. Lui ha osservato che per FIAT, il costo di un veicolo adatto per funzionare con quantità maggiori al 22% (compreso etanolo puro) per un'automobile convenzionale è solo USD 50. Per quanto riguarda le problematiche ambientali, come loro test, una macchina che corre su etanolo 100 % derivato dalla canna da zucchero riduce del 78% le emissioni di gas serra rispetto all'uso di nafta convenzionale.
(ICE BUENOS AIRES)