Restituita stringa vuota

Panorama Internazionale

12 OTTOBRE 2018

19:18 - Argentina

I NUOVI DAZI ALLE ESPORTAZIONI IN ARGENTINA

(ICE) - ROMA, 12 OTT -

Come conseguenza della svalutazione del peso, il Governo argentino ha deciso di gravare l'esportazioni con nuovi diritti.

Un dazio del 12% a seconda del valore imponibile o del prezzo FOB (a seconda se si tratta di manifatture o prodotti regionali), per tutte le merci con massimali di $ argentini 4 per ogni dollaro statunitense per i beni primari e di $ argentini 3 per il resto, tranne quelle del complesso della soia (alle quali si è fissato un tasso più alto che va dall'11 al 18%). Si tratta di un diritto addizionale, che si somma a quello precedente,  il più alto della storia. In che consiste? Il dazio dovrà essere pagato nel momento della ufficializzazione della exportazione o dentro dei 15 giorno susseguenti senza pagare interessi, ma l'operazione di vendita (esportazione) richiede una garanzia in base a una di queste forme: in contanti, fideiussione, garanzia bancaria ecc. Il Decreto 793/18 stabilisce questo dazio fino al 31/12/2020. 

(ICE BUENOS AIRES)