Restituita stringa vuota

Affari in corso

06 MARZO 2019

18:54 - Argentina

YPF E CGC SARANNO SOCI NELLA ESPLORAZIONE NON CONVENZIONALE

(ICE) - ROMA, 06 MAR -

Le aziende hanno rivelato che gli è stato assegnato il permesso di ricerca nella zona Paso Fuhr, che si trova a sud di Santa Cruz, sulla riva occidentale del bacino Austral e hanno espresso che per questa gara avevano deciso di conformare un consorzio con l'obiettivo di "massimizzare l'esperienza che ognuno ha sviluppato negli ultimi anni".  

L'attesa in provincia per questi primi pozzi esplorativi si basa sul fatto che il giacimento può segnare l'inizio di una situazione simile a quella che ha vissuto con Vaca Muerta la provincia di Neuquén nella sua prima perforazione, avanzando con l'esplorazione del tipo shale. 

L'area di Paso Fuhr si trova nelle vicinanze della località di El Calafate, a circa 170 chilometri dalla città di Rio Gallegos, con una superficie di circa 4670 chilometri quadrati, nei pressi di Campo Boleadores e María Inés.  Questa zona è l'ultima delle quattro che la provincia a realizzato la gara, lanciata a metà del 2017 dalla presentazione fatta da CGC sotto la forma di "iniziativa privata" e che comprendeva Tapi Aike, El Turbio e El Turbio Este, già aggiudicate. 

Per le aziende, la realizzazione di questo progetto "sarà una pietra miliare sia nell'esplorazione del bacino che nel paese, quando si inizia la valutazione dello shale nel bacino Australe", per quanto si approfitterà dell'esperienza preesistente nell'esplorazione e sviluppo di non convenzionale di Vaca Muerta. L'unica offerta è stata presentata dalla associazione tra CGC e YPF, dove l'operatore sarà la società che integra Corporacion gruppo America, ed entrambe le società impegnata 4.998 unità di lavoro che rappresentano un investimento di circa $ 25 milioni in tre anni.Il consorzio pianifica un programma di acquisizione sismica 3D come parte dell'attività esplorativa, al fine di migliorare la prospettiva della zona. Paso Fuhr si trova in una zona di confine e ha limitato le informazioni del sottosuolo, quindi è una sfida e una grande opportunità per le aziende che vogliono concentrarsi sul esplorare il bacino Austral, prontamente ha spiegato l'Istituto di Energia di Santa Cruz .Inoltre, a causa della sua vicinanza ai bacini artificiali in cui si trova attualmente la maggiore attività del bacino, viene effettuato lo sfruttamento del gas rigido convenzionale e non convenzionale.Nella provincia, YPF ha confermato circa cinque anni fa che non ci sono le risorse convenzionali nel nord nella cosiddetta formazione di D-129, considerati come una replica di Vaca Muerta nel bacino del Golfo San Jorge, una zona storica per lo sviluppo dello sfruttamento convenzionale. Dopo aver appreso che il consorzio CGC / YPF è stato l'unico ofertente alla gara, il presidente dell'Istituto per l'Energia, Matthias Kalmus, ha detto che "due operatori che cercano obiettivi diversi per lato CGC con un sacco di esperienza nel bacino Austral si incontrano e con l'obiettivo Tight e dall'altro YPF il cui obiettivo è lo scisto con oltre 1400 pozzi sotto la cintura ".Kalmus osservato che "questo sarà il primo pozzo con formazione Shale obiettivo Palermo Aike che, se produce risultati positivi, implicherà un prima e un dopo nella matrice di produzione di idrocarburi a Santa Cruz, i cui risultati potranno essere visualizzati in pochi anni."
(ICE BUENOS AIRES)