MISE Foreign visitors
Campus Formativo Newsletter Promozionale Sala Stampa Export Club
Romania
Panorama Internazionale

26 GIUGNO 2017

15:02 - Romania

L'INDUSTRIA CHIMICA ROMENA SEGNA IL PIÙ GRANDE DEFICIT COMMERCIALE DI SETTORE:
4 MILIARDI DI EURO NEL 2016

(ICE) - ROMA, 26 GIU - Le aziende dell’industria chimica (sostanze e prodotti chimici) hanno esportato beni lo scorso anno per un valore di 1,6 miliardi di euro ed ha importato per 5,6 miliardi di euro, registrando un deficit di 4 miliardi di euro nel 2016: il maggior disavanzo di settore nel commercio internazionale di merci. Il Presidente Chimcomplex Borzesti, parte dell'SCR, Virgiliu Băncilă ha recentemente dichiarato che in Romania la produzione di gomma sintetica, fibra sintetica, polistirene, polietilene, produzione di pesticidi sono scomparse e il mercato locale è diventato ostaggio delle importazioni. Nel 2007 i primi dieci attori del settore chimico contavano 12.000 dipendenti, mentre l'anno scorso queste aziende avevano solo 5.800 dipendenti, dal momento in cui il settore è stato scosso dal fallimento del produttore di carbonato di sodio GHCL Upsom Romania (UPS) ma anche di due grandi insolvenze, Oltchim e Amonil Slobozia. La societa’ Oltchim Ramnicu Valcea, leader nella produzione dell’industria chimica nel 2007, attualmente in procedura d’insolvenza, ha ridotto significativamente il business da 524 milioni di euro nel 2007 a 169 milioni di euro lo scorso anno, scendendo al secondo posto nella classifica degli operatori dell'industria chimica. Il numero dei dipendenti è diminuito drasticamente negli ultimi dieci anni, da 4.800 nel 2007 a soli 1.900 dipendenti lo scorso anno, secondo la stessa fonte. (ICE BUCAREST)

Dove siamo