Restituita stringa vuota

Affari in corso

07 DICEMBRE 2017

14:42 - Angola

SUPPORTO DI 25 MILIONI PER PORTARE ACQUA AI BOVINI IN PROVINCIA ANGOLANA

(ICE) - ROMA, 07 DIC -

Il governo provinciale di Benguela ha creato un programma di emergenza, del valore di 5.000 milioni di kwanzas (25.5 milioni di euro), per riabilitare e costruire bacini idrici per abbeverare il bestiame, a causa della siccità.
Quella provincia sulla costa meridionale dell'Angola è una siccità da due mesi, che ha già causato la morte di oltre 1.700 capi di bestiame bovino, nel comune di Caimbambo.
In questo programma di emergenza, che comprende anche l'acquisizione di 800 balle di fieno per gli animali malnutriti, il Fondo delle Nazioni Unite per l'Alimentazione (FAO) si è offerto di sostenere gli allevatori con blocchi di sali minerali, integratori alimentari per i bovini.
La posizione è stata espressa dal coordinatore del programma di emergenza della FAO, Mateus Tony, al termine di una visita di verifica a Caimbambo.
Secondo Mateus Tony, la FAO ha installato una fabbrica di mangime animale nel comune di Cahama, provincia del Cunene, pronta a fornire supporto immediato al settore zootecnico.
Il programma di emergenza elaborato dalle autorità provinciali di Benguela dura tre mesi e comprende anche l'acquisto di medicinali per garantire condizioni di salute ai bovini e formazione del personale veterinario.
La siccità, che ha colpito alcune province del sud del Paese, ha colpito anche gli allevatori nel comune di Quilengues, provincia della Huila, indicandosi la morte di 50 capi di bestiame bovino, nelle ultime due settimane.
Secondo l'amministratore locale, Armando Vieira, "sta morendo molto bestiame nel Quilengues".
(ICE LUANDA)