MISE Foreign visitors
Campus Formativo Newsletter Promozionale Sala Stampa Export Club
Home > Notizie Italia/Estero!
Affari in corso

13 GIUGNO 2018

16:26 - Macedonia

GRANDE INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE DELLE AZIENDE ITALIANE NEI PROGETTI
INFRASTRUTTURALI IN MACEDONIA

(ICE) - ROMA, 13 GIU -

Si è tenuto ieri a Skopje il Business Forum organizzato ICE Agenzia in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Skopje, dedicato ai progetti d’investimento e alle opportunità nei settori delle infrastrutture, dell’energia e dell’ambiente in Macedonia

La delegazione italiana ha contato circa 15 aziende di questi settori (tra cui Ferrovie dello Stato), interessate ad instaurare rapporti di collaborazione con imprese macedoni, e rappresentanti delle maggiori associazioni di categoria, partner nell’organizzazione dell’evento: ANCE, OICE e ANIE.

Il Business Forum - moderato dalla direttrice dell’Ufficio ICE di Skopje, Alessandra Capobianco – è iniziato con una sessione plenaria alla quale, oltre all’Ambasciatore d’Italia in Macedonia, Carlo Romeo, hanno preso parte il Primo Ministro macedone Zoran Zaev ed il Sindaco di Skopje, Petre Shilegov.

Il Forum è stato aperto dal Capo della delegazione italiana, Vincenzo Ercole – Coordinatore per la promozione all’estero delle infrastrutture e i grandi progetti del MAECI – il quale ha sottolineato come "la filiera italiana delle infrastrutture ha aderito con entusiasmo all’invito a recarsi in missione in Macedonia rivolto dal Primo Ministro Zaev in occasione del Vertice di Trieste del luglio scorso". "Le aziende intervenute oggi al Forum - ha aggiunto - hanno le capacità tecnologiche per rispondere a tutte le esigenze ravvisate dal Governo macedone per lo sviluppo dei progetti nei settori dei trasporti, dell'energia e dell’ambiente, lavorando in collaborazione con le imprese locali".

Per l’Ambasciatore Romeo "I Paesi della regione, tra cui la Macedonia – che vi occupa una posizione centrale - sono da sempre una priorità per la politica estera italiana, che mira ad una progressiva loro integrazione nell’UE, offrendo una possibilità di sviluppo economico ed una cornice di stabilità politica e sociale, rispetto dei diritti umani e dello stato di diritto, sicurezza. Con questo evento speriamo di offrire il nostro contributo per la nascita di rapporti di collaborazione e sinergia tra le imprese italiane e macedoni e possibili joint-ventures, in particolare nei settori delle infrastrutture, energia e ambiente".

Il Sindaco di Skopje, Shilegov, ha sottolineato quanto l’amministrazione della città sia incentrata sul miglioramento delle infrastrutture, la progettazione di un impianto di depurazione e la bonifica delle acque del fiume Vardar. Altro importante progetto è l’introduzione di autobus elettrici per il trasporto pubblico, in linea con le nuove politiche di ecosostenibilità ed efficienza energetica.

Per il Primo Ministro Zaev il Business Forum rappresenta "un’ottima possibilità di sviluppo della collaborazione bilaterale". "La Macedonia è un importante crocevia della regione balcanica, in particolare per quanto riguarda la connettività energetica. Il Governo utilizzerà tutte le risorse a disposizione per sfruttare il potenziale naturale che la Macedonia possiede, in modo da collegare il Paese attraverso infrastrutture stradali, ferroviarie ed energetiche con i Paesi della regione balcanica e con l’Europa.

"Per quanto riguarda l’infrastruttura stradale" – ha proseguito il Premier – "abbiamo avviato la costruzione di strade per un totale di 800 km in tutto il territorio macedone, assicurando fondi per un importo di 270 milioni di euro. Un totale di 529 milioni di euro è previsto, invece, per le ferrovie". In tale contesto, egli ha invitato tutte le imprese italiane del settore a partecipare alle gare d’appalto del settore elogiandone le capacità tecniche, di "know-how" e la loro esperienza.

Il Primo Ministro ha concluso ribadendo lo stretto rapporto di collaborazione ed amicizia che intercorre tra Italia e Macedonia ed ha sottolineato quanto l’Italia rappresenti una fonte d’ispirazione questo Paese, essendo uno dei principali pilastri dell’Unione Europea, a cui la Macedonia aspira ad entrare.

Sono seguite le presentazioni degli interventi e dei progetti degli organismi internazionali nel Paese, quali UE e BERS, e quelle dei rappresentanti dei Ministeri macedoni dei Trasporti (strade e ferrovie), dell’Economia (su energia) e dell’Ambiente.

Grande l’interesse delle aziende macedoni, oltre cinquanta, che nel pomeriggio hanno avuto incontri b2b con le quindici aziende italiane presenti e con i rappresentanti delle associazioni.

(ICE SKOPJE)

Notizie Italia/Estero